Sicurezza in Bici


Ci sono circa 25 milioni di persone che ogni giorno escono di casa in sella alla propria bici e si districano tra ingorghi automobilistici, smog e limitate, per non dire inesistenti, piste ciclabili. La sicurezza in bici dovrebbe essere una priorità per tutti i ciclist, indipendentemente dal fatto che usino la bici per andare a lavoro, per escursioni o gare professionistiche. Ci sono degli accorgimenti che è necessario prendere per far in modo di aumentare il livello di sicurezza mentre si è alla guida di una biciciletta.

Dotazioni di sicurezza

Le dotazioni di sicurezza da prendere in considerazione sono numerose. Quelle principali e generalmente consigliate sono: luci, catarifrangenti, casco e vestiario.

Luci

Molti si mettono per strada, anche di notte, in completa assenza di dispositivi di illuminazioni. Essi sono invece fondamentali per far sì che si venga individuati dagli autoveicoli, da altre biciclette o dai pedoni. E’ obbligario avere almeno due luci di segnalazione, una nella parte posteriore, di norma, rossa, e una in quella anteriore.

Catarifrangenti

Insieme alle luci, costituiscono quelle dotazioni necessarie a farsi individuare dai soggetti che possiamo incontrare sulla strada. Solitamente di colore arancione, vengono posti sui pedali e sui raggi delle ruote.

Casco

Il casco può salvarvi la vita. Anche se non sempre viene utilizzato, particolarmente in città, è l’unico mezzo che protegge la testa dagli urti. L’utilizzo del casco prescinde dalle alte o basse velocità perchè una caduta, seppure banale, può avere gravi conseguenze. Ne approfittiamo per segnalare un marca di caschi leader nel settore: Rudy Project.

Vestiario

Per quanto riguarda il vestiario, genericamente, bisogna evitare indumenti ingombranti o che lascino poco spazio ai movimento. In bici bisogna essere comodi e avere ampio spazio di manovra. Inoltre è vivamente sconsigliato utilizzare scarpe con i tacchi o zeppe.

Manutenzione

Effettuare regolarmente la manutenzione della bici aiuta a garantire la sicurezza su strada. Bisogna sempre ricordarsi di controllare, o farsi controllare presso un negozio di biciclette, che le gomme siano gonfie e che non ci siano crepe dovute all’usura o al tempo, che i freni siano perfettamente funzionanti e catena e trasmissione intatte e ben lubrificate.

Atteggiamento su strada

Su strada bisogna sempre avere molta attenzione, anche perchè, i ciclisti sono la categoria più debole tra quelle che possono circolare sull’asfalto.

E’ consigliato occupare il margine destro della strada facendo attenzione a non spingersi troppo al di là della linea perchè l’asfalto potrebbe essere dissestato.

Comunicare gli spostamenti con le braccia è essenziale, così come controllare la presenza di mezzi alle spalle, prima di svoltare.

Un’altro accorgimento potrebbe essere quello di evitare cuffie e auricolari. E’ importante ascoltare i rumori della strada e rimanere concentrati.

Ricordarsi sempre di tenere il manubrio saldo e con due mani , questo significa: cellulari in tasca, e frenare con entrambi i freni.

Un pericolo costante è rappresentato dalle auto ferme sul ciglio della strada. Può succedere che qualcuno si sia appena parcheggiato e apra lo sportello. Ritagliarsi un margine che consenta, in caso di emergenza, una sufficiente area di azione è sempre un’ottima idea.

Campanello

Il campanello costituisce l’unico mezzo per attirare instantaneamente l’attenzione. Se la bici non dovesse esserne dotata, cosa alquanto rara, sarebbe lungimirante comprarne uno.

Questi sono piccolo accorgimenti da seguiire per aumentare la sicurezza durante i tragitti in bicicletta. E’ normale non poter avere controllo su tutto quello che succede o che potrebbe succedere, ma non c’è motivo per il quale non si debba cercare di massimizzare le possibilità di godersi un giro in bicicletta in completa sicurezza.